A matter of time

Le esperienze diverse

Come ti relazioni allo spazio? Cosa è aperto per te? Cosa ti causa ansia e piacere? Cosa vuoi evitare?

Questo signore fa  domande così: sei  tu il soggetto per lui, la scultura vivente che cammina tra questo ferro ossidato.

Ci vuole del tempo per far sì che l’ossidazione non trasmetta più corrente elettrica, in anni cambierà di colore.

Sono a Bilbao, nel pesce Guggenheim,  opera di grande architetto, che  però, come ricorda Serra,  non  riesce  a trasmettere quello che fa l’arte quando interagisce con te modificandoti il pensare.

Questa materia del  tempo personale e per tutti diversa nel fare labirinti, anche io li ho percorsi giorni fà.

Vero, si altera tutta la realtà, il  tempo si trasforma, la  gravità e il tuo  peso sminuito, umiliato quasi. Dopo, se ne esce fuori disorientati, con nuove direzioni da seguire fino ad arrivare ad un’altra opera.

Dove vai? E dove sei stato? Questo merita attenzione, dice l’artista.

Ti manca qualcosa, il peso evvero e tra turisti con foto ricordo tu continui il percorso in elissi strampalate: tutto perfetto era, ora tutto non torna.

Nel nucleo vuoto si arriva, un pò gabbia da uscirne ripercorrendo a ritroso la stessa via storta…è una questione di tempo

時間の問題, 時間が経てば決まる問題

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

http://www.guggenheim-bilbao.es/secciones/programacion_artistica/didaktika/didaktika_64/interactivo/index.html

About these ads